Via del Tordo 69 - 05100 Terni - Italia

Il lago di Piediluco

Il lago di Piediluco sorge ad est di Terni vicino al confine con il Lazio ed è il secondo bacino lacustre dell'Umbria dopo il lago Trasimeno. Si trova ad un altezza di 375 ed è circondato da colline verdeggianti. La sua orgine, di tipo alluvionale, risalirebbe al periodo in cui si formò l'antico bacino del "Lacus Velinus". Il suo nome può essere tradotto come "ai piedi del bosco sacro". La fauna ittica del lago risulta essre numerosa con specie per lo più abbastanza comuni tra cui la tinca, la trota, il luccio, il persico reale, la carpa, l'anguilla. Intorno al lago e sulle colline circostanti crescono fitti boschi di leccio, pino d'aleppo, cerro, castagno, carpino Bianco e nero, roverella. Il lago di Piediluco si caratterizza per non essere soggetto a forti venti e per la relativa calma delle sue acque. Questi motivo hanno contribuito a farlo diventare un luogo ideale sia per gare nazionali e internazionali che per allenamenti di cannotaggio. Così venne scelto dalla Federazione Italiana Canottaggio come sede del Centro Nazionale Remiero. Vi alloggia stabilmente la Nazionale Olimpionica di Canottaggio.